Acma, Raimondi confermato presidente

Confermato alla guida di Acma, l’associazione dei commercianti di macchine agricole che fa capo a Confcommercio Mantova, Stefano Raimondi. L’assemblea dei soci, oltre a ridare fiducia al presidente in carica, ha anche confermato vicepresidenti Alberto Baruffaldi e Andrea Spinazzi. Dal consiglio direttivo è uscita la figura ‘storica’ di Acma, Ideo Gatti, il quale ha però confermato il pieno appoggio e supporto al direttivo e al presidente, mentre fa il suo ingresso nel consiglio Emiliano Lomellini, che si aggiunge quindi a Aldo Aldi, Giuseppe Pelizzoni e Massimo Sandonini. Obiettivo principale del rinnovato direttivo l’impegno a fare gruppo, ad attuare precise azioni a tutela e difesa della categoria, schiacciata dalla ricerca di redditività da una parte dei costruttori/fornitori e dall’altra dei clienti/utilizzatori. Grande novità è la firma del protocollo d’intesa con l’ASL – progetto pilota, per il momento prima esperienza a livello nazionale – in merito alla sicurezza e messa a norma delle macchine ed attrezzature usate. Perché Acma è fortemente orientata alla qualificazione professionale e delle strutture degli associati, nell’ottica anche del miglioramento delle condizioni di sicurezza della nostra agricoltura.