Scheda carburante addio dal 1° luglio. Confcommercio assiste le imprese con un servizio ‘chiavi in mano’

Scheda carburante addio dal 1° luglio. Confcommercio assiste le imprese con un servizio ‘chiavi in mano’

Con il primo luglio prossimo entrerà a regime la fatturazione elettronica collegata alla cessione di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori per uso autotrazione.

Restano escluse (fino all'introduzione dell'obbligo generalizzato a partire dal 1° gennaio 2019) le cessioni di benzina per motori che fanno parte di gruppi elettrogeni, impianti di riscaldamento, attrezzi vari, utensili da giardinaggio e così via, come pure le cessioni di metano, GPL ed elettricità.

Dal 1° luglio 2018 sparirà quindi la scheda carburanti. E' una svolta epocale che riguarderà tutte le aziende, che saranno costrette ad attrezzarsi con idonei sistemi informatici per ricevere un file telematico al posto della fattura cartacea.

Gli uffici di Confcommercio sono a disposizione per offrire il servizio di fatturazione elettronica a prezzi competitivi, consentendo alle imprese di arrivare alla scadenza preparate

Il servizio gestisce ogni fase del ciclo previsto per legge, dall'emissione alla trasmissione e conservazione del documento per dieci anni, sollevando completamente le aziende da queste incombenze.

Per maggiori informazioni: T. 0376 231234