Approvate le nuove linee guida per le sagre in Lombardia: passo decisivo per la piena regolamentazione delle manifestazioni

Approvate le nuove linee guida per le sagre in Lombardia: passo decisivo per la piena regolamentazione delle manifestazioni

“Un risultato che premia il lavoro di anni e la nostra costante attività di lobbying a favore delle imprese che operano regolarmente, e che finalmente mette un freno a iniziative improvvisate e disordinate, riconoscendo invece le manifestazioni di valenza storica e mirate alla valorizzazione del territorio e delle produzioni locali”: così il Presidente di Fipe Confcommercio Mantova, Giampietro Ferri commenta il parere favorevole alle Linee Guida regionali sulle Sagre approvate dalla Giunta il 30 giugno 2016 espresso dalla IV Commissione.

Si tratta dell’ultimo, decisivo passaggio per la piena regolamentazione di sagre e fiere, dopo la Risoluzione approvata nel 2015 dal Consiglio Regionale e le modifiche legislative introdotte per la prima volta ad aprile 2016 (L.R. 10/2016), con il nuovo inquadramento normativo delle sagre e l’istituzione del Calendario regionale.

Tutti i Comuni lombardi sono ora tenuti a predisporre Regolamenti – previo parere obbligatorio delle Associazioni di categoria maggiormente rappresentative – in linea con i seguenti elementi:

- calendarizzazione delle sagre entro il 30 novembre dell’anno precedente

- rispetto della normativa igienico-sanitaria, di sicurezza e fiscale

- dotazioni obbligatorie in termini di parcheggi e servizi igienici (anche per disabili), relazione di impatto acustico, raccolta differenziata rifiuti

- obbligo per l’operatore di rilasciare garanzia per il ripristino dell’area pubblica interessata

- possibilità per i Comuni di limitare l’orario di svolgimento per motivi di ordine pubblico e sicurezza

- possibilità di destinare parte della superficie interessata dalla sagra agli operatori in sede fissa o ambulanti

Saranno infine gli stessi Regolamenti dei Comuni a stabilire anche la durata massima delle sagre e l’eventuale intervallo tra manifestazioni susseguenti.

“La Commissione ha chiesto di apportare alcune modifiche – aggiunge Ferri -. In particolare, come da nostra richiesta, si è precisato che il Comune, sia nella predisposizione del Regolamento in materia sia in caso di eventuali modifiche o integrazioni al Calendario delle Sagre, è obbligato a consultare la Commissione comunale per il commercio su aree pubbliche, in composizione integrata con i rappresentanti delle Associazioni maggiormente rappresentative del settore somministrazione. Nella sostanza, un tanto atteso quanto buon provvedimento di Regione Lombardia”.

Le Linee Guida saranno definitivamente ratificate dalla Giunta Regionale lunedì 1° agosto ed entreranno in vigore con la successiva pubblicazione sul BURL, per essere poi inoltrate ai Comuni, chiamati all’emanazione dei regolamenti.