Le proposte della Sezione locale all’Amministrazione Comunale per contrastare lo spopolamento commerciale

Le proposte della Sezione locale all’Amministrazione Comunale per contrastare lo spopolamento commerciale

Fare di Ostiglia un centro commerciale naturale per contrastare lo spopolamento di attività nel centro storico e rilanciare i negozi di vicinato: è l’obiettivo del ‘Progetto Ostiglia’, cui stanno lavorando i commercianti della Sezione locale di Confcommercio Mantova. 

“Gli eventi singoli, per quanto riusciti, non bastano più: ora a nostro avviso è necessario contrastare il lento spegnersi sul piano commerciale di Ostiglia, favorendo le nuove aperture secondo una logica organica – spiega la Presidente Grazia Cosca -. Per guadagnare in attrattività occorre puntare sulla diversificazione merceologica e sulla qualità, e integrare l’esperienza dello shopping all’eccellenza del patrimonio storico e artistico di Ostiglia e all’animazione culturale”.

“Il primo passo per favorire l’apertura di nuove attività commerciali, artigiane o della ristorazione nei tanti locali sfitti del centro storico – aggiunge la Cosca – è creare un sistema di informazione e accompagnamento costante all’incontro tra offerta e domanda di spazi commerciali, a servizio sia degli imprenditori che dei proprietari di immobili. Lo step successivo può essere la riqualificazione degli spazi commerciali, dei plateatici e delle vetrine, dando così il via a un processo di  rigenerazione urbana. Altro obiettivo è attivare una programmazione innovativa, coordinata e stabile di animazioni ed eventi, che potrebbero avere luogo proprio negli spazi sfitti, in modo che possano riaprire anche solo temporaneamente”.

Idee che i commercianti della Sezione locale di Confcommercio Mantova presenteranno al sindaco Valerio Primavori, assieme a un pacchetto di proposte operative. “Chiederemo al primo cittadino di introdurre un sistema di incentivi per le nuove aperture con sgravi fiscali e riduzioni dell’Imu, mettere a bilancio un fondo per la creazione di un bando rivolto alle imprese con contributi a fondo perduto, aprire un tavolo di confronto con il Comune sul tema della viabilità, per ragionare sulla redistribuzione dei parcheggi e su possibili modifiche alle ztl. E poi l’apertura di uno Sportello Tea in convenzione con Confcommercio rivolto alle aziende per fornire consulenza su misura, la programmazione di eventi, la creazione di itinerari enogastronomici e di percorsi culturali per la riscoperta del territorio”.

Intanto i commercianti hanno definito il primo appuntamento dell’anno: l’edizione invernale dello Sbaracco,  che si svolgerà il 5 marzo in occasione della Giornata delle ferrovie dimenticate.

Territori:Ostiglia