Porto Mantovano, i commercianti in difficoltà con il pagamento della pubblicità

Grande disagio tra i commercianti di Porto a causa del cambio di gestore di pubblicità. A gennaio di quest’anno, infatti, l’appalto per la riscossione degli introiti pubblicitari è passato da Asep a Ica (la società che svolge la propria attività anche nel capoluogo). I commercianti si sono visti recapitare notifiche in cui si chiede loro di pagare importi superiori a quelli versati l’anno precedente, e, in alcuni casi, una sanzione per la mancata denuncia di alcune insegne pubblicitarie e il relativo ritardo nel pagamento. In poche parole una mora per esposizione pubblicitaria abusiva. Ma Confcommercio non ci sta. “Il problema nasce probabilmente dal disallineamento delle norme sulla pubblicità applicate tra le sue società – dichiara Dolores Baldin, referente di Confcommercio a Porto Mantovano – La nostra associazione è a disposizione dei commercianti per verificare l’esatta messa a ruolo dei messaggi esposti e il loro corretto ammontare, secondo le norme vigenti. Infatti a seconda della scritta (insegna pubblicitaria o pubblicità tout-court) e della sua grandezza sono previste tariffe differenti ed esenzioni”. Per info 0376 231233

Territori:Porto Mantovano